Specifiche tecniche

Test di Resistenza allo shock termico

Test di Resistenza allo shock termico

UNI EN 14688 – UNI EN 13310

Test che simula lo stress termico cui sono sottoposti i lavelli da bagno e da cucina nell’uso quotidiano, la cui affidabilità nel tempo viene verificata sottoponendoli ad una prova particolarmente severa. I manufatti devono sottostare all’azione continua e prolungata (circa 3 giorni consecutivi, senza interruzioni) di un getto d’acqua molto calda (70 °C per i lavelli da bagno e 90 °C per i lavelli da cucina) immediatamente seguito da un getto d’acqua fredda (15 °C). Il test prevede un ciclo di sbalzo termico costituito da un flusso di acqua calda per 1 minuto e mezzo seguito, dopo 30 secondi di pausa, da un flusso di acqua fredda per 1 ulteriore minuto e mezzo, il tutto ripetuto per 1000 cicli (intervallati tra loro da un periodo di soli 30 secondi). La prova si intende superata solo se le continue dilatazioni e contrazioni dimensionali dovute ai violenti sbalzi termici non causano alcun tipo di cricca, frattura o difetto permanente sul lavello.

Test di Resistenza allo shock termico